• GAL > Home
  • Re-Hub
  • Re-Hub

    re hub 1 manifesto-04

    Con l’evento lancio del 15 dicembre 2017 presso la suggestiva sede del Castel del Monte di Andria è ufficialmente partito il progetto “Re Hub P.A.T. PSI Puglia” ideato dal GAL “Le Città di Castel del Monte” in consorzio con il gruppo di lavoro del Dipartimento For.Psi.Com. dell’Università di Bari e finanziato dalla Regione Puglia, nell’ambito del bando N. 9/2016, finalizzato a sostenere azioni di potenziamento dei servizi di orientamento erogati dalle Università Pugliesi.

    Il contesto universitario rappresenta un ambiente privilegiato nel quale gli studenti sono chiamati non solo ad acquisire conoscenze ma anche a sviluppare ed allenare meta-competenze utili a gestire efficacemente la propria carriera universitaria e a rendersi occupabili una volta terminata l’esperienza universitaria. Il corredo di abilità trasversali che l’Università dovrebbe curare di trasferire, benchè molto ampio, è inquadrabile in due aree di funzionamento: la prima riguarda gli aspetti cognitivi e motivazionali impliciti nei comportamenti di studio e nel successo accademico; la seconda riguarda il rapporto tra le nuove richieste ambientali, sempre più sfidanti, e le risorse di cui lo studente dispone per fronteggiarle e gestirle. Possedere tali abilità non solo influenza e modula la qualità della prestazione dello studente attraverso le strategie che è in grado di mettere in atto, ma influisce sulla qualità e sulle possibilità di sviluppo delle sue risorse (conoscenze, cognizioni, rappresentazioni, elementi di identità) attraverso le informazioni che è in grado di raccogliere, le relazioni che è capace di instaurare, i feedback che riesce ad ottenere e il modo in cui sa utilizzarli per ampliare le sue conoscenze e le sue capacità operative. L’insuccesso e il drop-out accademico si ripercuotono sulla capacità del giovane di trovare un impiego, di adattare le competenze alle esigenze del territorio, e di rendere la sua formazione utile agli obiettivi di lavoro che si propone di perseguire.

    Il progetto, pertanto, nasce con l’intento di contrastare il rischio di marginalizzazione sociale di giovani residenti nelle aree rurali e periurbane, con particolare riferimento al territorio del GAL, ma si rivolge a tutti gli studenti iscritti ai corsi di studio presenti nell’offerta formativa dell’Università di Bari, proponendo percorsi di training finalizzati a potenziare le abilità degli studenti, rendendoli capaci di riconoscerle, allenarle ed applicarle alle concrete esigenze della vita universitaria e, successivamente, alle esigenze territoriali.
    Il progetto prevede l’articolazione in tre differenti step:
    Il primo step sarà dedicato all’assessment delle variabili psico-sociali e, dunque, delle abilità di studio e trasversali utile a comprendere il livello base delle competenze possedute dagli studenti;
    Il secondo step, invece, rappresenta il cuore del progetto, ovvero l’erogazione dei due diversi percorsi di training. La prima linea di intervento è rivolta a studenti in difficoltà rispetto all’avanzamento nel loro percorso di studio a causa di problematiche legate alla concentrazione, alla memoria, al metodo di studio, all’ansia da esame, etc. L’obiettivo specifico è quello di potenziare le abilità relative al metodo di studio. L’intervento, strutturato per brevi moduli a carattere fortemente pratico e laboratoriale, organizzato in setting di piccoli gruppi (massimo 10 persone), si concentrerà sul potenziamento delle abilità cognitive coinvolte nello studio, ovvero la motivazione, l’organizzazione e pianificazione del compito, la comprensione del testo, l’elaborazione, l’approfondimento e la memorizzazione, il ripasso e le strategie di preparazione alle prove d verifica, la gestione dell’ansia connessa ai comportamenti di studio. Il percorso sarà, dunque, finalizzato a rendere il più possibile gli studenti consapevoli delle proprie risorse nella gestione della carriera universitaria in vista del raggiungimento degli obiettivi propri della formazione accademica. La seconda linea di intervento è rivolta, invece, a studenti/laureandi in procinto di terminare il loro ciclo di studi triennale o magistrale con l’obiettivo di accompagnarli nel passaggio tra cicli di studio e/o nella transizione dall’università al mondo del lavoro, supportandoli nella definizione di un progetto professionale coerente. L’obiettivo specifico di questa seconda linea di intervento è quello di potenziare le abilità trasversali maturate dagli studenti all’interno dell’esperienza universitaria o acquisite in contesti di apprendimento non formali e informali. L’intervento, strutturato per brevi moduli a carattere fortemente pratico e laboratoriale, organizzato in setting di piccoli gruppi (massimo 10 persone), si concentrerà, in particolare, su quelle competenze trasversali che rappresentano un’ autentica arma in più per rendere gli studenti maggiormente occupabili una volta terminati i percorsi di studio, ovvero la conoscenza approfondita delle proprie risorse personali, la consapevolezza e gestione delle emozioni proprie e altrui, la comunicazione e l’empatia, la collaborazione e il team working, la gestione dei processi in termini di pianificazione, organizzazione e decisionalità. Il percorso sarà, dunque, finalizzato alla definizione di obiettivi realistici e conformi con le aspettative e le motivazioni dello studente ed allo sviluppo di un piano d’azione che valorizzi le sue capacità, le sue vocazioni ed i suoi progetti professionali.
    Entrambe le linee di intervento saranno realizzate attraverso percorsi laboratoriali strutturati in 5 incontri di gruppo ciascuno che si svolgeranno sia presso la sede del Dipartimento For.Psi.Com. a Bari, sia presso la sede del GAL, ad Andria, in modo da consentire ai ragazzi di scegliere la sede più comoda alle sue esigenze.
    Infine il terzo step del progetto sarà dedicato ad un nuovo assessment delle competenze maturate al termine del percorso di training e ad un follow-up a sei mesi dalla conclusione del percorso.

    Per ulteriori informazioni e per iscriversi ai percorsi illustrati è possibile inviare una mail a counseling@uniba.it.

    _____________________________________________________________

    CURRICULA

    GABRIELLE COPPOLA (Delegata del Rettore per counseling psicologico in UNIBA e responsabile scientifico del progetto P.A.T. Psi Puglia)

    AMELIA MANUTI (Delegata del Rettore per il Job Placement, responsabile della progettazione P.A.T. Psi Puglia)

    TIZIANA LANCIANO (Responsabile della valutazione P.A.T. Psi Puglia)

    DANIELA BAFUNNO (Coordinatrice percorso “Abilità di studio”)

    MARIA LUISA GIANCASPRO (Coordinatrice “Abilità trasversali”)

    TIZIANA AZZARITO (Psicologa)

    FRANCESCA IZZO (Psicologa)

    GIOVANNA SETTE (Psicologa)

    STEFANIA FERRANTE (Psicologa)

    VALENTINA DEPERGOLA (Psicologa)

    VITTORIA ACQUAVIVA (Psicologa)

    LAURA BELLOMO (Psicologa)

    MARVITA GOFFREDO (Psicologa)

    _____________________________________________________________

    RIPARTI CON RE-HUB

    re hub 1 manifesto-05

    loghi