Grande successo e partecipazione per il terzo appuntamento del ciclo di incontri del GAL, dal titolo “L’olivicoltura nel territorio andriese-coratino: innovazioni e valorizzazione di un patrimonio da salvaguardare”.
L’obiettivo dell’incontro, che si è tenuto oggi presso l’Oleificio cooperativo I Tre Campanili ad Andria, è stato quello di condividere nozioni salutistiche sull’olio extravergine di oliva con le regole di una corretta etichettatura per evitare sanzioni. Inoltre, sono state illustrate le tecniche produttive per garantire un prodotto di alta qualità anche in considerazione dei diversi contesti ambientali e climatici.
Saluti iniziali:  Michelangelo De Benedittis presidente GAL, Giovanna Bruno sindaco di Andria, Concetta Bucci assessore alle attività produttive del comune di Corato, Cesareo Troia vicepresidente Città dell’Olio, Franco Guglielmi consigliere GAL.
Sono intervenuti:
Salvatore Camposeo Professore Ordinario Arboricoltura generale e Coltivazioni arboree Università degli studi di Bari, Roberto Romaniello Professore Associato (Macchine e Impianti per le industrie Alimentari) Università degli studi di Foggia, Maria Lisa Clodoveo Professore Associato Scienze e Tecnologie Alimentari Università degli studi di Bari, Tommaso Loiodice presidente UNAPOL.
Ha moderato l’incontro Prof. Maurizio Quinto, docente Ordinario di Chimica Analitica – Università degli studi di Bari.