• GAL > Home
  • News
  • Burrata e Fiordilatte Conquistano "CHEESE 2013"
  • Burrata e Fiordilatte Conquistano “CHEESE 2013″

    20/09/2013 – Il Gal Le Città di Castel del Monte protagonista dell’iniziativa di promozione

    Un fluire ininterrotto di curiosi ed esperti amanti del cibo, attratti dalla gigantografia di Castel del Monte ed inebriati dal gusto delicato e avvolgente di burrata e stracciatella. È icastica la prima istantanea scattata a “Cheese 2013 – Le forme del Latte”, Salone europeo dei formaggi che ha ospitato, per la prima volta, uno stand del Gal “Le Città di Castel del Monte” in terra piemontese.

    In collaborazione con l’Associazione “Burrata di Andria”, un giovane sodalizio di produttori di eccellenza, il territorio di Castel del Monte si è messo in gioco, esponendo le sue “perle” casearie al mondo dei buongustai di Slowfood. Nella pagoda, posizionata all’interno del Cortile della Biodiversità, tecnologi e produttori, in simbiosi con lo staff tecnico-divulgativo del Gal, hanno dato vita a bei momenti di confronto con il pubblico dei curiosi, per molti dei quali l’incontro con i prodotti è stato del tutto inedito.

    «In questa vetrina – ha commentato il direttore del Gal, Paolo de Leonardis – cercheremo di porre l’accento sul concetto di tipicità, precisando che, in sintonia con il “buono, pulito e giusto” predicato da Slowfood, anche il nostro territorio sa mettersi in rete con il mondo dei ricercatori del gusto riscoprendo il legame del sapore attraverso la tutela del sapere. Come nel caso del fiordilatte a siero innesto, giusto per citare una antica prassi nella lavorazione che rischia di perdersi e che, invece, caratterizza il racconto della terra di Castel del Monte meglio di cento trattati di antropologia. O della burrata, un’invenzione tutta andriese che deve ancora trovare un definitiva consacrazione nelle orbite internazionali dei gourmet come prodotto delle terra di Andria e Corato».

    Gli impegni a Bra, per la delegazione del Gal, sono costituiti da tre laboratori del gusto quotidiani (alle 12, alle 16 ed alle 19), per degustare consapevolmente la burrata di Andria e Corato, assieme agli incontri seminariali nel padiglione di Slowfood Puglia.

     

    Gal “Le Città di Castel del Monte”

    loghi